Il galateo della perfetta mise en place

La cura dei dettagli e dei particolari rendono unico ogni evento. Per questo motivo la mise en place del matrimonio deve essere curata ed impeccabile. Una particolare attenzione viene quindi dedicata al modo di presentare la tavola, dai tessuti, alle porcellane, alla posateria e all’allestimento del centrotavola. Per tutto questo il galateo ci viene in aiuto.

La tovaglia dovrà essere perfettamente stirata ed i tovaglioli rigorosamente in stoffa abbinati.

Il tipo di stoffa può essere più o meno preziosa e decorata, a seconda dei gusti degli sposi, ma è importante che non vengano create composizioni creative con il tovagliolo, il quale non dovrà masi essere posto a sinistra o a destra del piatto, bensì al centro, perfettamente piegato a rettangolo o a triangolo.

I Piatti: hanno un ruolo  fondamentale nella mise en place,. Vengono posti davanti al commensale secondo un ordine preciso: sottopiatto, che qualora venga scelto dovrà essere presente durante tutta la cena, e piatto piano.

La quasi totalità dei  matrimoni contemporanei prevedono un antipasto a buffet, ed è su tale tavolo che verranno messi a disposizione piatti e posate per il buffet e bicchieri per l’aperitivo.

La disposizione delle posate più conosciuta e tradizionale è composta con la forchetta a sinistra del piatto e coltello con lama verso l’interno a destra del piatto.

La disposizione delle posate è legata alle portate che vengono servite: le posate del pesce vengono comunque sempre posizionate più lontane dal piatto, perché solitamente le portate di pesce vengono servite prima.

Le posate per dolci e frutta sono sistemate in alto al piatto, tra piatto e i bicchieri. Il cucchiaino e il coltello da frutta con impugnatura a destra a lama verso piatto, e la forchetta con impugnatura a sinistra. Lo stile delle posate deve essere uniforme, se vengono scelte le posate in argento saranno tutte in argento, e così via.

Lo stile delle posate deve essere omogeneo,  se vengono scelte le posate in argento saranno tutte in argento, e così via.

I bicchieri devono essere sempre posizionati alla destra del piatto, con questo preciso ordine: all’estrema destra il bicchiere dell’acqua, a seguire verso sinistra il bicchiere del vino rosso e il bicchiere del vino bianco, di dimensioni leggermente più ridotte.

La flute viene utilizzato per servire Champagne o prosecchi e deve essere posto dietro al bicchiere del vino rosso.

Un altro importante elemento è il centrotavola il quale dovrà essere di moderate dimensione.

Secondo il  galateo il centrotavola è un piacevole elemento decorativo che non deve però essere ingombrante, ovvero impedire ai commensali di potersi guardare negli occhi.

Condividi: